Una medaglia d’oro, sulle quattro in palio in questa edizione greca della Coppa del Mediterraneo, rappresenta un “bottino” solo apparentemente scarso.


Infatti, a contendersi il medagliere sui difficili terreni di Serres sono scesi ben 63 agguerritissimi conduttori, con altrettanti ausiliari (33 delle razze da ferma Inglesi e 30 delle razze Continentali) che rappresentavano il fior fiore della cinofilia agonistica di 11 nazioni: Bulgaria, Croazia, Cipro, Danimarca, Germania, Gibilterra, Grecia, Italia, Norvegia, Portogallo e Spagna. Tra l’altro, quasi a testimoniare lo straordinario livello tecnico raggiunto da questa manifestazione internazionale, bisogna sottolineare la scelta di alcuni conduttori di utilizzare soggetti che non si trovano facilmente sui terreni di gara: un Kleiner Munsterlander, un Deutsch Langhaar e un paio di Weimaraner.

Soddisfatto, anche se con un pizzico di comprensibile e giustificato rammarico, il selezionatore tecnico della Nazionale Luigi Bravi: “A Serres ci si è trovati con troppi arati, anche se con solchi poco profondi, e questo ha ridotto di molto la possibilità di trovare i branchi di starne in terreno aperto. Questa situazione ha costretto conduttori e cani ad adattare la loro azione a queste condizioni non ideali e poco consone alle caratteristiche dei nostri soggetti, più portati ad una cerca ampia e regolare piuttosto che ad un’esplorazione per punti. A questo va aggiunto che i branchi, non numerosissimi, erano concentrati in zone ristrette e molti turni non hanno avuto occasione di incontro”.

 

nsomma, i nostri atleti non hanno avuto vita facile, anche perché alla bravura degli avversari –peraltro facilitati da una maggiore frequentazione delle starne– si sono aggiunte condizioni climatiche davvero ostili.

 

Il primo dei due giorni, è stato caratterizzato da una pioggia insistente e talvolta anche molto violenta che ha costretto a sospendere i turni di tutte le batterie; il giorno seguente, alla pioggia si è sostituito un vento molto forte che ha reso le starne ancora più “leggere” e niente affatto disponibili.

 

“Purtroppo –continua Bravi– solo due conduttori, Fabio Lascialfari con Niki nei continentali e Stefano Pianigiani con Pianigiani’s Mardok negli inglesi, sono riusciti a concludere le loro prestazioni con punti validi per la classifica. Gli altri nostri rappresentanti sono incappati, nella maggior parte dei casi, in errori di “trascuro”. E’ stato loro imputato, cioè, di aver lasciato starne in terreno utile per essere reperite. Lascialfari è stato protagonista, insieme al suo Epagneul Breton Niki, di un’eccellente prestazione aggiudicandosi un 2° Eccellente il primo giorno ed un 1° Molto Buono nel secondo (una qualifica, questa, un po’ severa, considerate le difficoltà), che gli hanno, comunque, permesso di vincere meritatamente la medaglia d’oro nell’individuale continentali. Nella categoria degli Inglesi, Pianigiani, con l’inossidabile Mardok, ha ottenuto un 3° Eccellente nella prima prova ma non è stato fortunato nella seconda giornata in cui non è riuscito a ripetersi”.

 

La classifica finale, redatta dai giudici internazionali: Luca Bortoli Peter Bahlke, Francesco Balducci, Anne Brigitte Du Fay De Lavallaz, Joaquim Bueno Bonilla, Niko Stefanatos, Christos Kalopoulos e Nikos Faitas ha confermato in pieno i pronostici iniziali che davano per favoriti i padroni di casa che si sono aggiudicati due medaglie d’oro con soggetti di minor classe rispetto ai nostri, ma più abituati alle condizioni ambientali presenti e quindi più concreti sul piano del rendimento. La terza medaglia d’oro in palio se l’è aggiudicata la squadra spagnola dei Continentali.

 

Durante la suggestiva cerimonia delle premiazioni, il Presidente Felice Buglione –che si è complimentato con gli organizzatori ringraziandoli per la cortese ospitalità– e il Vice Presidente Vicario Domenico Coradeschi, hanno donato delle targhe ricordo della Fidasc ai massimi dirigenti del Kennel Club greco: Ioanna Galanou, Kostas Lambrou e Nikos Stefanatos.

 

 

 

CLASSIFICHE

 

Individuali Inglesi

 

1°      Vassilios Konstantinidis       Grecia       Ermis (SI)  punti 19

 

2°      Vicente Bellver                     Gibilterra   Lupo (SI)       “    12

 

3°      Kostantinos Bojioglou          Grecia       Astro (SI)       “      9

 

 

Individuali Continentali

1°      Fabio Lascialfari                    Italia           Niki   (EB)  punti 11

 

2°      Emilio Fernandez                     Spagna     Ubrik (EB)     “      8

 

3°      Manuel Blanco Rodriguez          Spagna     Xilloe (Lang.) “     8

 

 

 

Squadre Inglesi

 

1^     Grecia       punti           28

 

2^     Spagna        “               22

 

3^     Gibilterra      “               19

 

 

 

Squadre Continentali

 

1^     Spagna     punti           11

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ initTooltips(); $("body").on("subform-row-add", initTooltips); function initTooltips (event, container) { container = container || document;$(container).find(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"});} }); jQuery(function ($) { initChosen(); $("body").on("subform-row-add", initChosen); function initChosen(event, container) { container = container || document; $(container).find(".advancedSelect").chosen({"disable_search_threshold":10,"search_contains":true,"allow_single_deselect":true,"placeholder_text_multiple":"Scrivi o seleziona alcune opzioni","placeholder_text_single":"Seleziona un'opzione","no_results_text":"Nessun risultato"}); } }); jQuery(document).ready(function() { var value, searchword = jQuery('#mod-finder-searchword261'); // Get the current value. value = searchword.val(); // If the current value equals the default value, clear it. searchword.on('focus', function () { var el = jQuery(this); if (el.val() === 'Cerca nel sito') { el.val(''); } }); // If the current value is empty, set the previous value. searchword.on('blur', function () { var el = jQuery(this); if (!el.val()) { el.val(value); } }); jQuery('#mod-finder-searchform261').on('submit', function (e) { e.stopPropagation(); var advanced = jQuery('#mod-finder-advanced261'); // Disable select boxes with no value selected. if (advanced.length) { advanced.find('select').each(function (index, el) { var el = jQuery(el); if (!el.val()) { el.attr('disabled', 'disabled'); } }); } }); var suggest = jQuery('#mod-finder-searchword261').autocomplete({ serviceUrl: '/it/component/finder/?task=suggestions.suggest&format=json&tmpl=component', paramName: 'q', minChars: 1, maxHeight: 400, width: 300, zIndex: 9999, deferRequestBy: 500 });}); jQuery.urlShortener({ longUrl: "http://fidasc.it/it/cinofilia/cinofilia-venatoria/cinofilia-venatoria-news/49-loro-di-fabio-lascialfari.html", success: function (shortUrl) { //shortUrl -> Shortened URL jQuery("meta[property='og:url']").attr('content',shortUrl); href=jQuery("#twitterhref").attr('href'); jQuery("#twitterhref").attr('href',href+'&url='+shortUrl); }, error: function(err) { //alert(JSON.stringify(err)); } }); jQuery.urlShortener.settings.apiKey="AIzaSyB9Z_0jbJ4-cZAis8KkEgZE2iGWFTQd8nE"; jQuery.urlShortener({ longUrl: "http://fidasc.it/it/cinofilia/cinofilia-venatoria/cinofilia-venatoria-news/49-loro-di-fabio-lascialfari.html", success: function (shortUrl) { //shortUrl -> Shortened URL jQuery("meta[property='og:url']").attr('content',shortUrl); href=jQuery("#twitterhref").attr('href'); jQuery("#twitterhref").attr('href',href+'&url='+shortUrl); }, error: function(err) { //alert(JSON.stringify(err)); } }); jQuery.urlShortener.settings.apiKey="AIzaSyB9Z_0jbJ4-cZAis8KkEgZE2iGWFTQd8nE";