Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

L’Italia al Mondiale di Agility

Foto ufficiale FIDASC

Dopo lo strepitoso successo conquistato nell’edizione dello scorso anno, la squadra Azzurra dell’Agility Dog è chiamata a ripetersi e, ce lo auguriamo tutti, a superarsi nella più impegnativa competizione mondiale di questa affascinante specialità cinofila.

Certo non sarà facile perché un bottino come quello conquistato nel maggio del 2018 a Ermelo (Paesi Bassi) per l’8° Campionato del Mondo WAO (World Agility Open) è di quelli destinati a passare negli annali: Campioni del Mondo a Squadre oltre a 3 Ori e 2 bronzi individuali.

Ma le missioni impossibili sono fatte apposta per essere portate a termine e nell’edizione di quest’anno, che si svolgerà a ancora in Olanda dal 17 al 19 maggio, la compagine Azzurra capitanata da Massimo Perla è intenzionata a fare di più e meglio.

Il nostro team, composto da 20 cinofili e i loro ausiliari, per un totale di 25 binomi cane-conduttore, se la dovrà vedere con centinaia di competitors provenienti da circa 40 paesi.

Ma le premesse per fare bene ci sono tutte perché la squadra in partenza per i Paesi Bassi rappresenta il meglio dell’Agility nazionale. Infatti è formata da “equipaggi” che si sono conquistati sul campo il diritto di rappresentare il nostro Paese qualificandosi per merito dei risultati conseguiti a Cattolica nel corso delle finali CSEN e del Campionato Italiano Fidasc, più alcuni binomi individuati dal Commissario Tecnico Massimo Perla.

Roma, 9 maggio 2019

                                                                                                                      L’UFFICIO STAMPA